Come imparare a disegnare sulla tela

Come imparare a disegnare sulla tela

La pittura è di sicuro uno degli hobby più comuni. Non serve un particolare talento a voler diventare dei grandi artisti per farlo: può essere solo una pratica rilassante, ma bisogna sapere dove cominciare, come per qualunque altra attività.

Cosa serve

Innanzitutto, bisogna procurarsi il materiale che occorre, per cominciare. In ogni negozio specializzato, si può trovare del materiale, che comprende:

  • carta per acquerello, che deve essere ruvida, preferibilmente di cotone;

  • tela, di cartone o legno;

  • un cavalletto;

  • un blocco per gli schizzi;

  • i colori, che possono essere acrilici, ad acqua, ad olio o a tempera;

  • una tavolozza per i colori;

  • dei pennelli, di diverse misure;

  • una cassetta per pittori, dove tenere i colori, che di solito è in legno;

  • dei contenitori per l’acqua e gli stracci.

Per quanto riguarda i colori, se si è all’inizio è meglio usare i colori acrilici, in quanto sono più versatili, mentre i colori ad olio sono consigliati ai più esperti. Chi vuole, può dipingere con colori naturali, ottenuti usando frutti come le more, oppure della cenere.

Per scegliere il pennello giusto, bisogna tenere conto del tipo di colore che si vuole usare. Ad esempio, chi sceglie i colori acrilici dovrebbe utilizzare dei pennelli sintetici, mentre per gli acquerelli è meglio usare dei pennelli dalle punte tonde.

Cosa fare

Dopo aver comprato il materiale necessario ed aver organizzato il proprio spazio in cui lavorare, si può cominciare a disegnare. Prima è bene fare dei disegni a matita, sulla tela, almeno agli inizi, per delineare le forme, in modo da capire come distribuire le figure sullo spazio presente. Si comincia da delle piccole forme, concentrandosi poi sulla figura che si vuole tenere, curando poi i dettagli.

Prima di usare i colori, è bene fare pratica con degli schizzi, cercando anche di capire quale tonalità si vuole ottenere, mescolandoli e stendendoli per ottenere diverse sfumature.

Quando si comincia a colorare il proprio quadro, è bene partire dallo sfondo, potendo così aggiungere altri strati per delineare meglio di dettagli, aggiungendo in seguito anche degli effetti chiaroscuri.

Quando si è agli inizi, non importa se il proprio dipinto non viene perfetto. I primi tentativi servono per sviluppare la propria percezione delle dimensioni. E’ bene cominciare con dei soggetti semplici, come la frutta o altri oggetti, facili da disegnare.

Se si sceglie la pittura come hobby, ci si deve ricordare che deve essere prima di tutto un’attività piacevole e rilassante. Un modo per impiegare meglio il proprio tempo libero.

Lascia un commento